In Darkness

The Vasto

(2019)

Dietro al nome della band c’è un concetto particolare e studiato, la chiave di lettura indica il duplice significato di estensione/distruzione. I temi che vengono trattati nei testi, specialmente nel disco “IN DARKNESS”, sono legati all’ individuo umano, alle sue debolezze, ai compromessi ed alle scelte che compie nel suo processo vitale, portandolo inevitabilmente all’auto-distruzione. Il disco apre con un brano molto particolare “MEMORIAL 2083” altro non è che il titolo del memoriale, “Dichiarazione d’indipendenza europea” di 1500 pagine pubblicato sul web da Anders Behring Breivik, un terrorista norvegese, conosciuto come l’autore degli attentati del 22 luglio 2011 in Norvegia, che hanno provocato la morte di settantasette persone. Si prosegue con “FLOOD – feat. Guido[FIRST BRAWL]”, che tratta un altro argomento molto delicato, le alterazioni psichiche curate con interventi terapeutici e medicinali,
che alterano notevolmente la coscienza e la capacità di essere se stessi. Si prosegue con “FRACTURES” e “CONSTELLATIONS” che a loro volta parlano, seppur in maniera diversa, di relazioni umane, della crescente incapacità degli individui, di relazionarsi e di capirsi a fondo, portandosi sempre più spesso allo scontro. “CROCODILE TEARS” parla del rimorso, del fallimento che si manifesta quando si imposta la propria vita sulla menzogna a discapito del più debole. Nel finale del disco c’è “CLEAN” che parla in sostanza della rinascita dell’individuo, della sua capacità di vincere qualsiasi dipendenza, per finire
con “SCARS” che tratta un argomento per certi versi tabù, l’auto-lesionismo dei ragazzini più giovani, che infieriscono sul proprio corpo, attraverso tagli e lacerazioni di braccia e gambe, come sfogo alla rabbia e alle incomprensioni degli adulti.

 

Tracklist:

1. Memorial 2083 (The Story Of Anders Breivik)
2. Flood (Feat. Guido/First Brawl)
3. Fractures
4. In Darkness
5. Constellations
6. Clean
7. Crocodile Tears
8. Scars

 

Official Videoclips:

 

Press:

The Vasto: In Darkness

http://www.metalwave.it/recensione.php?id=8763&fbclid=IwAR3w8SpLP_9gzRqYHh4q6zaGZJA8YyXNV7pg9ixPufhr0fdm_Yn8p9SHq6c

The Vasto – In Darkness

The Vasto “In darkness”

Intervista ai The Vasto

https://www.rockshock.it/recensione-the-vasto-in-darkness/?fbclid=IwAR1xjEIzu-zA6Z-H1v5xjHsgu3cYBUhUtk9mKdQTm54p_17lbtPS_UIBGv8

https://thepitofthedamned.blogspot.com/2019/06/the-vasto-in-darkness.html?fbclid=IwAR3iYCouBYpyVLWaxBbww1yYWn6anAjfngZ61IgAIOk7Q5F-ru83XnlDIt0

666 dischi per vivere male l’estate

THE VASTO “In Darkness”

http://hardsounds.it/recensioni/the-vasto-in-darkness

https://progressivamenteblog.blogspot.com/2019/08/the-vasto-in-darkness-2018.html?fbclid=IwAR1pYn-jgrGlVOjYox6EhuYvaj5SdryPEsGMIxjrqEcc3tLqaeCyfy4e9J4

http://www.musicmap.it/recdischi/ordinaperr.asp?id=7163

THE VASTO – In darkness

COVER